Joy Marketing

SONDAGGIO POST-EVENTO: PERCHÉ E COME CREARLO

Organizzare un evento non è mai un’attività semplice, ancor meno se il nostro obiettivo è la perfezione. Ci sono innumerevoli variabili che posso subentrare, ma anche tanti: “avrei dovuto fare così, avrei dovuto pensare a questa eventualità”, ma soprattutto la domanda da cento milioni di dollari: “l’evento sarà piaciuto ai miei invitati?” Ed è proprio a questo punto che i sondaggi post evento sono lo strumento più importante su cui fare affidamento.

Con domande mirate possiamo avere un’idea precisa del livello di soddisfazione dei partecipanti, quali sono stati i punti di forza e di debolezza, così da poter migliorare i nostri eventi futuri.

Per essere efficaci, i sondaggi devono però essere creati con cura, attenzione e con il giusto equilibrio tra domande aperte e domande chiuse. Ogni evento è un mondo a sé e varia in base alla sua natura, pertanto non esiste un’unica tipologia di sondaggio da sottoporre agli invitati, esistono però alcune domande generali che si possono adattare e che offrono una buona base di partenza.

Non dimenticare che il tuo evento non è terminato fino a quando non hai raccolti e analizzato i sondaggi.

Domande generali survey post-evento

  • Nel complesso, come valuteresti l’evento? Per rispondere a questa domanda utilizza la Scala Likert, così da dedurre la soddisfazione media tra i partecipanti.
  • Valuta i seguenti espetti dell’evento (scala Likert):
  • Data
  • Location
  • Cibo e bevande
  • Relatori
  • Sessioni

(puoi includere diversi aspetti a seconda del tipo di evento che hai organizzato)

  • Cosa ti è piaciuto di più dell’evento? (Domanda a risposta aperta)
  • Cosa ti è piaciuto di meno dell’evento? (Domanda a risposta aperta)
  • Pensi ci sia qualcosa da dover migliorare? (Domanda a risposta aperta)
  • È la prima volta che partecipi ad uno dei nostri eventi? (Sì, No)
  • In base alla tua esperienza, sei disposto a partecipare ad altri nostri eventi in futuro? (scala Likert che varia da molto, probabilmente, per nulla)
  • Consiglieresti i nostri eventi ad un collega/amico? (scala Likert che varia da molto, probabilmente, per nulla)
  • Hai suggerimenti per aiutarci a migliorare i nostri eventi futuri? (Domanda a risposta aperta)
  • Vuoi aggiungere altri Feedback (Domanda a risposta aperta)

Domande d’esempio più specifiche e adattabili al tuo evento

  • Secondo il tuo parere, l’evento ha raggiunto il suo obiettivo? (scala Likert che va da totale disaccordo a totale accordo)
  • Quali argomenti vorresti che fossero trattati in eventi futuri? (Domanda a risposta aperta)
  • Come sei venuto a sapere del nostro evento? (Fornire risposte multiple es: e-mail/newsletter, passaparola, Social Network ecc.…)
  • Il tempo a disposizione dei relatori è stato sufficiente? (Sì, No)
  • Quanto hai trovato utili i temi trattati? (scala Likert che va da affatto utile a molto utile)
  • Lo staff è stato gentile e disponibile (Sì, No)
  • Gli oratori erano coinvolgenti? (Sì, No)
  • Hai avuto l’opportunità di porre domande durante l’evento? (Sì, No)
  • Se hai domande aggiuntive (e pertinenti) che vorresti porre, aggiungile! Il mio unico suggerimento è di tenere presente la lunghezza del sondaggio perché, più il sondaggio è lungo, meno è probabile che tu riceva le risposte.

Consegna il sondaggio

Una volta creato il tuo sondaggio post-evento, devi consegnarlo in qualche modo ed il mezzo che deciderai di utilizzare può influire notevolmente sul tasso di risposta e di conseguenza su i risultati.

Le strade che puoi percorrere sono due:

  1. Fisico
  2. Digitale

Partiamo dal primo, se scegli di consegnare i sondaggi prestampati al termine dell’evento, assicurati di avere penne a sufficienza per tutti, in luoghi accessibili e ben visibili, per lo stesso principio predisponi dei box per la raccolta. È un ottimo metodo che solitamente garantisce in alto tasso di risposta.

I sondaggi digitali sono molto pratici, in quanto i partecipanti possono completarli con più tranquillità e comodamente. L’unica nota stonata è che spesso alcuni invitati dimenticano di compilarlo oppure lo compilano a distanza di molti giorni, quando ormai i ricordi non sono più freschi in mente.

Leggi e impara

Ovviamente spero che i feedback che riceverai saranno in linea con la tua percezione e le aspettative dell’evento che hai organizzato, ma indipendentemente dal fatto che i riscontri siano positivi, negativi o neutri, il cuore delle survey post-evento è raccogliere le informazioni, analizzarle ed applicare i risultati nell’organizzazione dell’evento successivo, così da migliorare costantemente.

Condividi

Recenti

COSA SONO LE INDAGINI TELEFONICHE CATI?

Le indagini telefoniche CATI (sigla per Computer Assisted Telephone Interviewing) sono interviste condotte al telefono da operatori che seguono un questionario che leggono sui propri monitor. Questa tecnica